Skip navigation

Tag Archives: elezioni

Come da promessa elettorale la prima azione del Sindaco Scoglietti è stata quella di chiedere maggiore autonomia per l’isola dal governo centrale. Ricevuta facilmente ed inspiegabilmente da Roma, il Sindaco ha potuto attuare numerose riforme. La prima è stata quella di chiudere i tribunali e le procure della Repubblica, “D’ora in poi si fa da soli”, ha dichiarato Scoglietti. La seconda riforma è stata quella di eliminare tutte le tasse, rendendo quindi privati tutti i servizi. Recenti sondaggi politici nell’Isola di Pitiello danno un consenso dell’89% a Scoglietti, gli elettori sono felici.

-Puntata 25

-Puntata 26

Condividi su Facebook

Annunci

P.i.L.

L’unico seggio dell’isola, situato nella Scuola Elementare CarCarlo Pravettoni, ha appena terminato lo scrutinio dei voti. Il presidente del seggio consegna personalmente e in tutta fretta i risultati al comune. In Piazza Padre Pio un folto gruppo di elettori sta aspettando con trepidazione l’esito elettorale, e la folla sta pian piano crescendo. Dal balcone del Municipio l’ex sindaco è pronto per leggere il risultato :

“Cari cittadini, il primo Sindaco di Pitiello nell’era post-regno è Sandro Scoglietti, con la lista Pitiello in Libertà”.

La popolazione è festante, bandiere della PIL sventolano al cielo di Pitiello. L’onda lunga della destra in Italia è arrivata a bagnare anche le sponde della piccola isola, che premia un sindaco dal programma populista e liberista.
Aspettiamo tutti il discorso di insediamento del Sindaco Scoglietti.

-Puntata 24
-Puntata 25

Condividi su Facebook

Vi hanno tolto il programma? E mo basta, state a casa e zitti.
Volete al massimo fa na cosetta tra amici in un palazzetto? Ci posso sta, dai mica siamo fascisti, mica ve venimo a mena a casa, quindi va bene!
Volete farlo vede in alcune piazze? E vabbe, tanto noi dormimo, basta che fate piano…
Ma mo pure su internet? E che cavolo, l’hanno visto in parecchi sto coso per colpa de sta diavoleria tecnologica del computer. Una volta fare qualcosa su internet non contava nulla, come diceva B.S. : “dobbiamo raggiungere le persone la cui opinione conta qualcosa!” Ma ora pure quelli di Internet contano qualcosa, so tanti, vanno in piazza vestiti di viola, e poi so tanti!
E quindi ora mi rivolgo al Mio Governo : Ma la Cina non v’ha insegnato nulla? Vabbe che so communisti ma anche la Corea,Cuba, l’Iran, l’Eggito… Chiudeteli sti siti, cacciate Gugool dalla nostra italica nazione.
Cerchiamo di stringere un po sta censura che questi fanno quello che vogliono già in tv e in radio e sui giornali e nei tribunali, leviamogli almeno l’Internet!

Arnoldo Vigni

Arnoldo Vigni

Condividi su Facebook

L’ultimo candidato sindaco sale sul palco, il suo nome è Sandro Scoglietti, la sua lista “Pitiello in Libertà” : “Vogliamo abbassare le tasse! Più sicurezza nella nostra amata isoletta! Vogliamo costruire un ponte che collegherà Pitiello a Londra!!!”
La folla sovrasta le ultime parole del politico in un boato di gioia e approvazione.

Nel fine settimana la popolazione isolana dovrà prendere una saggia e lungimirante decisione, per eleggere il nuovo Sindaco, il primo dell’epoca post-Regno.

-Puntata 23
-Puntata 24

Condividi su Facebook

E ammettiamole queste liste! E su! E ce sta da pensa cosi tanto? Tutto il mondo chiede il PDL alle elezioni!

Arnoldo Vigni

Arnoldo Vigni

Condividi su Facebook

E’ ora il turno del comizio di altri due candidati a Sindaco di Pitiello, il primo si presenta per una coalizione di centro-sinistra, il suo nome Maria Saltolini, la sua lista civica è “Pitiello insieme”.

PITIELLO insieme

“Cari amici! Basta con questo strapotere prepotente ed arrogante della destra! Dobbiamo cercare di calmare i toni, pensare alle cose semplici e al bene comune. Alziamo un po le tasse – “Buuuu” disapprova la popolazione! – per rendere i servizi migliori e accessibili a tutti. Votatemi per un futuro più sereno!” I pochi applausi suscitati dal candidato sono subito coperti dalla voce del moderatore che presenta il terzo candidato, una lista di estrema sinistra, “Rossi nell’isola”.

ROSSI nell'ISOLA

Sale sul palco Mattia Carnicchi : “Salve compagni! Vogliamo la rivoluzione! Bruciate tutto! Lavoratori di tutta l’isola unitevi!”

-Puntata 22
-Puntata 23

Condividi su Facebook

La Piazza Padre Pio è gremita per il primo comizio elettorale dell’epoca post-reale. I Pitiellesi sono nuovamente entusiasti della partecipazione democratica alla cosa pubblica, e la folla è festante ma attenta alle varie proposte politiche.
I candidati a Sindaco sono 4, e si apprestano a salire sul palco, il primo Franco Chiroggia.

nel mondo solo PITIELLO!!

Franco Chiroggia, militare in pensione, si presenta con una lista civica di estrema destra, vagamente xenofoba, chiamata “Nel Mondo solo Pitiello!!”, compresi i due punti esclamativi.
“Il nostro programma è semplice : più sicurezza! La nostra amata isola è gravemente minacciata dalla criminalità, organizzata e semplice. Io prometto ronde di militari nuclearmente armati che pattugliano tutte le strade ogni 5 minuti. Inoltre prometto l’espulsione di tutti gli extra-isolani dalla nostra amata città!”

Gran parte della popolazione applaude e urla, incredibilmente conquistata da questo carismatico vecchietto.

-Puntata 21
-Puntata 22

Condividi su Facebook

Ma ora per un sano appetito, per un pò di sbadataggine e faciloneria si deve fare un colpo di stato?
I nostri cittadini hanno tutto il diritto di votare chi vogliono, soprattutto il Partito Più Grande d’Italia.
Cantiamo quindi tutti insieme a questi grandi cantanti degli anni ’80, vai Jacko, difendi la nostra Renata!

Arnoldo Vigni

Arnoldo Vigni

Condividi su Facebook